Rolando Rizzo

Forlì, Italia

Articoli più commentati

  1. Dal Flauto dolce ai timpani — 2 commenti
  2. Il settario e il testimone fedele — 1 commento

Articoli dell'autore

Il carrellino di RolanFantozzi

  Il carrellino di RolanFantozzi   La mia dolcissima 100% (Icche metà e metà!) ha paura che le mie grandi distrazioni di questi ultimi tempi derivino dall’età che avanza ma, mia moglie ha completamente torto anche per motivi etimologici: rimbambire infatti vuol dire ritornare bambini. E io non ho avuto bisogno di invecchiare per essere …

Continua a leggere

Conservatori o Liberali?

CONSERVATORI O LIBERALI? Quasi sempre in ogni gruppo umano esistono conservatori e progressisti; ossia: coloro che temono di perdere l’acquisito e coloro che non lo vogliono perdere ma superare. In numerosi matrimoni e così. Uno in genere tende ad amministrare con oculatezza il comune patrimonio e l’altro magari cerca di svilupparlo, di farlo crescere. Si …

Continua a leggere

Il reale e l’ideale nell’insegnamento biblico

Il reale (La farina) e l’ideale (il grano) dell’insegnamento biblico Con la farina si fa il pane. È sostanza morta ma necessaria alla vita. Il grano invece è cosa viva che può provvedere al presente ma, seminato provvede al futuro. Per molte tematiche la Bibbia contiene la dottrina necessaria all’immediato che rende possibile la sopravvivenza …

Continua a leggere

La matrice della violenza sulle donne

“In casa è l’uomo che deve portare i pantaloni… La donna ha pari dignità ma, ha un ruolo diverso… La donna è intuitiva, l’uomo è razionale… In una famiglia qualcuno deve esercitare il comando e la natura affida questo ingrato compito all’uomo… Il ruolo di una donna in una coppia pastorale è determinante a patto …

Continua a leggere

Le conseguenza del credere all’immortalità dell’anima

Nel 1964, Oscar Culmann, uno tra i massimi biblisti del secolo, pubblicò Immortalità e resurrezione dei morti un libricino di appena 70 pagine che dimostrava come estranea alle Rivelazione biblica la dottrina dell’immortalità dell’anima. All’iniziale levata di scudi che non risparmiò a Culmann accuse di ateismo, gradatamente, tutti i massimi biblisti ne hanno riconosciuto la …

Continua a leggere

Il settario e il testimone fedele

Cosa differenzia Il fanatico settario dal testimone evangelico fedele? IL FANATICO SETTARIO 1 – Ha convinzioni assolute e definitive. Ciò che ritiene verità rimane tale senza possibilità di mutamenti. Sospetta facilmente la cattiva fede, la paura, la debolezza, i complotti… 2 – Si sente responsabile dei comportamenti altrui 3 – Difende le sue convinzioni affermando …

Continua a leggere

Immigrati 2018

immigrazione

ERIO CASTELLUCCI E’ UN VESCOVO CATTOLICO, IN COMUNE NON ABBIAMO LA VENERAZIONE DELLA VERGINE E DEI SANTI, IL PRIMATO DI PIETRO, LA SANTIFICAZIONE DEL SABATO…MA L’AMORE PER L’UOMO, SOPRATTUTTO SE DEBOLE CI UNISCE…Pubblico volentieri e di mia iniziativa questa bella riflessione sull’immigrazione. Arcidiocesi di Modena–Nonantola – Lettera alla città 2018 “Ma qual è il mio …

Continua a leggere

La morale immorale: immoralità cristiana

sepolcri imbiancati

LA MORALE IMMORALE. Sessanta anni fa, più o meno: un fratello di chiesa rincasò dal lavoro e in casa non trovò nessuno. La moglie di cui era innamorato pazzo era fuggita in una grande città del nord senza lasciare alcuna traccia di se. Ne ricordo l’immane sofferenza morale e materiale. Poiché, come accade spesso anche …

Continua a leggere

Il principino scomparso

il principino scomparso

Rolando Rizzo, Il principino scomparso, ed.ADV, Firenze 2017 Recensione della prof. Mariuccia Gianicola Luberto, vice presidente della Società Dante Alighieri. di Cosenza Conosco bene questo autore dalla penna felice. Ho recensito tutti i suoi libri e due li ho presentati. Rolando Rizzo è uno scrittore originale, un po’ fuori dagli schemi consueti che sorprende, attrae …

Continua a leggere

L’Apostata e l’apostasia

apostasia

L’apostasia e l’apostata   Con questa parola si caratterizzano arbitrariamente cose assai diverse tra loro. Perfino un membro di chiesa che cambia idea e lascia una comunità per un’altra viene spesso definito “apostata”. Il cristianesimo viene definito sovente apostata sulla base dei mutamenti nel suo credo originario, spesso immaginato più che conosciuto. Una parte considerevole …

Continua a leggere